Manuale Operativo Pratico per la Polizia Giudiziaria Prescrizione, ed estinzione del reato: il nuovo ruolo degli addetti ai controlli negli accertamenti degli ILLECITI AMBIENTALI dopo la Legge 68/20155

Lo scopo del presente manuale è quello di fornire gli indirizzi operativi necessari all’espletamento delle attività di controllo Ambientale in conseguenza dell’approvazione della legge 68/2015 che ha inserito, nel Testo del Codice dell’Ambiente, una nuova parte VI bis, con gli artt. 318 bis e seguenti e la previsione di una forma di estinzione dei reati contravvenzionali ambientali. Le nuove procedure, così come introdotte nel sistema giuridico Italiano, ridisegnano il ruolo delle Polizie Giudiziarie in materia di illeciti ambientali, demandando ad esse l’attivazione dell’ iter di analisi e valutazioni tecniche finalizzate alla possibilità di estinguere il reato mediante una prescrizione, asseverata dall’organo tecnico e la sostituzione dell’ammenda originaria con una sanzione amministrativa pari ad ¼ del massimo della sanzione penale prevista all’origine, procedimento interamente rimesso all’attività della Polizia Giudiziaria. E’ evidente che i compiti che si delineano con la procedura prescrittiva (art.318 ter D.lgs 152/2006) non sono certamente facili da ricoprire, soprattutto dalla generalità delle polizie giudiziarie, che, occupandosi di svariate tipologie di reato, non hanno (non possono avere) quella competenza professionale per fronteggiare tutte le possibili casistiche, alle quali si dovrà far comunque seguito, nei casi di accertamenti degli illeciti ambientali, per i quali, appunto, sarà applicabile la procedura di estinzione del reato. Proprio per questo in base all’esperienza maturata direttamente sul campo dei controlli e quella in aula di formazione sulle tematiche ambientali, si è voluto predisporre uno strumento operativo, pratico e di facile comprensione, destinato a supportare gli organi di vigilanza con qualifica di P.G. (in particolare quelli non specialistici della materia ambiente) nella complessa attività di accertamento dei reati ambientali suscettibili delle nuove procedure e di guidarli nell’ elaborazione degli atti conseguenziali all’iter procedurale delineato dagli artt. 318 bis e seguenti del D.lgs 152/2006. Sono stati analizzati, in un apposito prontuario delle sanzioni, tutti i casi di possibile applicazione della procedura estintiva con l’indicazione delle sanzioni da impartire al trasgressore, la standardizzazione delle casistiche più emblematiche e ricorrenti, con soluzioni prescrittive proposte. Guida facile che aiuterà certamente ad affrontare, in modo professionale, tutti i casi, anche quelli più complicati, qualora dovessero presentarsi.

Il manuale è in realtà frutto di uno studio ed attenta analisi dell’eterogeneo materiale prodotto dai diversi stakeholder, a seguito delle tante discussioni avviate all’indomani dell’introduzione della nuova legge. Esso riporta le più importanti riflessioni fatte sull’argomento in dottrina, le indicazioni fornite da alcune Procure Italiane [Al momento, hanno formalizzato appositi indirizzi per l’attuazione delle norme di cui alla Parte VI.-bis, D.Lgs. 152/06, la Procura di Siena (V. nota prot. n. 1530/2015) e la Procura di Livorno (v. nota prot. n. 1954/2015). Con altre Procure ci sono stati incontri i cui esiti non sono stati ancora formalizzati], nonché il confronto avviato a livello nazionale tra le Agenzie Ambientali [Documento ISPRA DOC C 53 del 7.07.2015 direttiva sull’applicazione della legge 68/2015 posizione comune alle Agenzie; ARPAT Toscana Circolare dispositiva del Direttore tecnico n. 9 del 15.06.2015 e successiva Cl.V.06.07/108.15. circ. n. 16 del 2 settembre 2015], alcune delle quali hanno immesso in rete circolari che hanno contribuito a fare chiarezza nei primi momenti di introduzione delle nuove disposizioni. Logicamente, in mancanza di certezze sull’argomento e di comportamenti omogenei sull’intero territorio Nazionale, bisogna tenere in debita considerazione che permangono ancora aperti vari problemi interpretativi, sui quali non risultano ancora posizioni univoche né delle Procure, né della dottrina; per questo, in attesa di un più ampio consolidarsi di criteri e indirizzi comuni nel panorama istituzionale, al fine di orientare ed omogeneizzare le procedure in questa prima fase applicativa, si invitano tutti gli operatori a considerare il lavoro non ancora esaustivo e nel caso in cui risultino espressi indirizzi diversi dalle Procure di riferimento, nell’ambito del territorio di competenza, di seguire, senza esitazione, le direttive che verranno impartite dall’A.G. .

Il manuale, oltre che la parte teorica necessaria ad introdurre e chiarire quegli aspetti più controversi, arricchiti dalle circolari di alcune Procure della Repubblica e dalle linee guida emanate dagli organi tecnici (ARPA / ISPRA), contiene prontuari operativi e tutta la modulistica necessaria per attivare, in modo professionale e completo, le nuove procedure conseguenziali alle disposizioni introdotte nel T.U.A. con la legge 68/2015 ( Pratica completa della C.N.R. accertamenti urgenti sui luoghi, identificazione ed elezione di domicilio, modello prescrizione, asseverazione, ammissione a pagamento ecc.) documenti e materiali che verranno aggiornati periodicamente ed arricchiti da nuovi stampati.

Un ringraziamento e un riconoscimento particolare alla Dott.ssa M. Grazia Giordano che ha curato la sessione dedicata alla modulistica ed ai prontuari operativi.

INDICE:

1.1 L’introduzione degli “ECO DELITTI”: da oggi in Italia chi inquina paga?
2. La Parte VI Bis del D.lgs 152/2006 : “L’estinzione del reato contravvenzionale Ambientale”
2.1 La Nuova procedura della prescrizione art. 318 ter T.U.A.
3. Profili Problematici della Parte VI bis del T.U.A.
3.1 Campo di applicazione della procedura (art. 318-bis, D.lgs. 152/06)
3.1 .1 La prescrizione è applicabile a tutte le Contravvenzioni (pene alternative e/o Cumulative)?
3.1 .2 L’accertamento del danno o il manifestarsi di un pericolo concreto e attuale di danno.
3.2 L’organo di controllo deputato a impartire la prescrizione: Legge 758/94 e Legge 68/2015 un confronto che non regge;
3.3 La natura giuridica della prescrizione e la sua obbligatorietà: rimedi e conseguenze;
3.3 .1 La natura giuridica della “prescrizione”.
3.3.2 Obbligatorietà dell’attivazione della prescrizione da parte della P.G.
3.3.3 La prescrizione: contenuti e modalità diverse di attivazione.
3.4 Gli introiti delle sanzioni ex art 318 quater T.U.A. ;

Allegati:
A.1 Procedurale di casi simulati con individuazione delle prescrizioni.
A.2 MODULISTICA: Pratica Completa con tutti i formulari necessari per la redazione della C.N.R. degli illeciti contravvenzionali suscettibili del processo di estinzioni del reato (atti di P.G.) inclusa la procedura di prescrizione ed ammissione a pagamento della sanzione amministrativa.
A.3 Prontuario delle principali violazioni alle quali è possibile applicare la prescrizione.
A.4 Circolari e direttive di diverse Procure della Repubblica .
A.5 Circolari e linee guida di Organismi tecnici (ISPRA / ARPA / APPA, e diverse).
A.6 Testi di legge.
Il manuale ha un prezzo di euro 50,00.

ACQUISTA IL MANUALE

ACCEDI NELL’AREA DOWNLOAD